Qual è il migliore conto deposito oggi?

Il conto deposito è unottima soluzione per risparmiare non rischiando consente di poter avere un piccolo guadagno sul denaro depositato sul conto corrente, in maniera totalmente sicura ed affidabile. Il conto deposito permette di ottenere il massimo rendimento possibile della somma che si tiene sul conto, senza utilizzarla. Il vantaggio principale di questa tipologia di soluzione, oltre al fatto di essere assolutamente sicura e di non correre alcun tipo di rischio, è di conoscere preventivamente il tasso di interesse di cui si potrà beneficiare. Inoltre, la maggior parte dei conti deposito, a differenza dei normali conti correnti, non hanno spese e, nel caso ne abbiamo, sono veramente irrisorie. Nella scelta del migliore conto deposito vanno presi in considerazione una serie di parametri. Primo tra tutti, bisogna tenere presente che la maggior parte dei conti deposito sono vincolati. Ciò significa che le somme depositate sul conto corrente si potranno ritirare solo una volta trascorso il vincolo temporale deciso in fase di apertura del conto stesso.

Come scegliere il miglior conto deposito

Esistono diversi conti deposito sul mercato e non è possibile stilare una classifica dei migliori o dei peggiori. Ognuno deve scegliere il miglior conto deposito presente in base alle proprie esigenze. La prima cosa da sottolineare che oggi i conti deposito non sono più così convenienti, nel senso che i tassi di interesse sono molto bassi e si vanno dal 1% al 2,5%. Non si potrà diventare ricchi, ma di certo è molto meglio accontentarsi di un piccolo ritorno che di non avere nulla. Come già detto, non esiste il miglior conto deposito in assoluto, ma si trovano nel mercato una serie di prodotti seri ed affidabili tra cui poter scegliere quello più adatto alle proprie esigenze. I fattori da considerare sono molti. Innanzitutto, prima di depositare qualsiasi somma di denaro, bisogna sapere se si necessita di tale somma o se è frutto di risparmi che si intende conservare e investire nel modo più sicuro ed affidabile possibile. Se si ha intenzione di prelevare somme di denaro con una certa regolarità, sarà bene optare per un conto che non preveda commissioni per le operazioni. Bisogna poi capire se si desidera avere un rendimento anticipato o se si preferisce che gli interessi vengano pagati alla fine. Va, inoltre, considerata la flessibilità e cioè se si desidera un deposito puro, ossia non vincolato, o vincolare la somma versata.

Conto deposito: vincolato o puro?

Anche in questo caso non esiste una risposta universale adatta a tutti. La risposta giusta risiede, infatti, nelle esigenze che si hanno che, appare ovvio, sono diverse da individuo a individuo. In linea di massima si può affermare che chi decide di aprire un conto deposito dovrebbe avere come obiettivo primario quello di investire i propri risparmi in modo sicuro ed affidabile. Investire significa riuscire ad ottenere una rendita dal capitale investito che, come già detto, non sarà di certo in grado di cambiare la vita ma è sempre meglio di nulla. Per ottenere una rendita maggiore sarebbe, senza dubbio, preferibile un conto vincolato che permette di far alzare, anche se di poco, il tasso di interesse applicato dalla banca. Bisogna, però, stare attenti quando si vincola il capitale. Non si deve esagerare e sarebbe preferibile non superare i 18 mesi, tranne se si sa con assoluta certezza che la somma deposita non servirà in nessun caso prima della scadenza. Questo perché potrebbero verificarsi situazioni in cui sia necessario ritirare i soldi prima della scadenza, con conseguente perdita degli interessi maturati. È proprio per questo motivo che non esiste una scelta giusta ed una sbagliata tra aprire un conto puro o un conto vincolato. Si tratta di una decisione molto importante, da prendere ponderando per bene la propria situazione finanziaria. Si tratta di una scelta estremamente personale che non può e non deve essere presa considerando solo i tassi di interesse, ma valutando attentamente quelle che sono le esigenze personali. Solo in questo modo si potrà scegliere il prodotto giusto.

Alcuni tra  migliori conti deposito

Come sottolineato più volte non è possibile stilare una classifica dei conti deposito migliori o peggiori presenti sul mercato. Ecco una lista delle migliori offerte di finanziarie e banche specializzate per consentire ad ognuno di scegliere il prodotto con le condizioni più adatte a soddisfare le esigenze personali.

Rendimax Family Top: si tratta del conto deposito che offre il più alto tasso di interesse, fino al 2,60% lordo per somme vincolate per 5 anni. Dato l’alto tasso di interesse che propone, questo conto deposito si presta bene per tutti coloro che vogliono vincolare piccole somme di denaro.

Conto Arancio: si tratta, senza dubbio, del conto deposito più famoso e diffuso. Offre due tipi di soluzioni a seconda che si decida di vincolare il capitale o si opti per un normale conto corrente. Nel primo caso, la banca paga l’1,20% per somme di denaro vincolate per 12 mesi. Nel secondo caso, invece, offre lo 0,40%.

Findomestic: si tratta di uno degli istituti maggiori di Italia. Anche questa banca offre due tipi di proposte. La banca paga l’1,50% di tasso di interesse sulle somme di denaro depositate inferiori ai 10 miliardi euro, e l’1% di tasso di interesse per i depositi superiori a tale somma.

Che Banca!: si tratta di una banca online che offre tre tipi diversi di soluzioni a seconda del vincolo temporale. Paga un tasso di interesse dello 0,50% per somme di denaro vincolate per 3 mesi, lo 0,70% per somme vincolate per 6 mesi e l’1% per capitali vincolati per un anno.

ContosulBL libero: si tratta di Ibl banca ed assicura una rendita dell’1,25% per somme di denaro fino ad un milione di euro e tassi di interessi ancora più alti per chi sceglie di vincolare i propri risparmi.

Banca Mediolanum: si tratta di un conto deposito molto flessibile. Questa banca consente di ritirare i propri risparmi quando lo si desidera attraverso la remunerazione posticipata. Consente, inoltre, di avere gli interessi subito attraverso la remunerazione anticipata.

Per ulteriori approfondimenti, potete anche andare su: Finanza Economia Italia.

Opinioni e Informazioni Migliori Conto Deposito

Conto Corrente Cointestato: cosa fare in caso di morte di uno dei cointestatari? Ormai la maggior parte degli italiani dispone di un conto corrente, strumento finanziario per gestire al meglio il proprio denaro. Permette infatti il versamento e il prelievo del contante, il trasferimento tramite bonifici, l'accredito dello stipendio, il deposito dei i propri risparmi e molto altr...
Migliori Conti Deposito Agosto 2017: conto deposito vincolato o libero? La ricerca dei migliori conti deposito continua anche ad agosto, infatti ormai questi sono una risorsa fondamentale per chi vuole risparmiare ottenendo rendimenti abbastanza alti. Per individuare le offerte più vantaggiosi è necessario confrontare le proposte più interessanti di conto deposito vi...
Conto Deposito Online: perché sottoscriverlo e gestirlo online? Il conto deposito è uno strumento di investimento ormai molto conosciuto e apprezzato grazie alla convenienza e alla facilità di gestione, specialmente nella sua variante sul web. Vediamo quindi come funziona il conto deposito online. Conto deposito: che cos'è Rinfrescare la memoria è sempre neces...
Conto Corrente Postale e Bancario: le differenze. Qual è il più conveniente? In breve: le differenze conto bancario, più flessibile rispetto all’operatività ma con costi più elevati; conto postale, adatto per chi vuole il deposito delle somme. Chi vuole depositare delle somme su un conto, ricavandone un piccolo rendimento, oltre al conto corrente e al conto de...