Il conto corrente bancario: info e novità 2018

Il conto corrente bancario sembra dover affrontare dure sfide per l’anno appena iniziato. A differenza dei tassi sui mutui che stanno godendo di un buon periodo, i costi dei conti correnti sono aumentati.

Per questo strumento di risparmio, uno dei più adoperati dai cittadini, sembrano esserci novità poco piacevoli. I costi di tenuta del conto sembrano non volersi arrestare, con punte fino al 41%.

Ad ogni modo, vi saranno anche novità piacevoli. Sarà la prima volta dei conti correnti gratuiti, previsti per i più poveri da un decreto legislativo di base europea.

Il conto corrente bancario: che cos’è. Come funziona

Il conto corrente bancario è uno strumento di risparmio che può essere utilizzato da cittadini e da aziende. Principalmente lo si usa per farsi accreditare stipendi o per svolgere pagamenti tramite versamenti ad altri soggetti. Il suo largo utilizzo è dovuto anche al fatto che è una forma tutelata dalla legge.

Nello specifico lo Stato si impegnerebbe a intervenire qualora i risparmi dei cittadini fossero in difficoltà. In caso di difficoltà le banche in condizioni migliori devono aiutare con cordate di salvataggio gli istituti in difficoltà. Il patrimonio statale in ultima istanza rappresenterebbe la garanzia di continuità del risparmio dei cittadini.

Costo conto corrente bancario

Aprire un nuovo conto corrente vorrà dire anche costi fissi di gestione; inoltre è soggetto a tassazione di diversa natura. In particolare vi sono importi specifici per la persona giuridica e per quella fisica (rispettivamente di 100 e 34,20 euro all’anno).

Vi è ulteriore imposta sul deposito e sul valore dei titoli depositati (0,2%). In ultima istanza vi è una percentuale di trattenute sugli interessi maturati (circa il 30%).

Conto corrente gratis: novità 2018

Tra le novità positive in tema di conti correnti bancari v’è ne è una di sicuro interesse. A partire da quest’anno anche in Italia sarà possibile Aprire un nuovo conto corrente gratis. Nel Regno Unito e negli Stati Uniti vi sono già forme simili di risparmio.

In linea con quanto previsto dall’Unione Europea, anche in Italia vi dovranno essere forme di risparmio gratuite per i più poveri. Lo prevede una normativa del Decreto Legislativo n.37 del 2017 che a breve entrerà in vigore.

Il conto corrente bancario gratuito è previsto per coloro che hanno Isee inferiore a 11.600 euro. Per i pensionati la soglia prevista è l’importo lordo di 18.000 euro annui. Funzionerà come un conto corrente bancario tradizionale, quindi si potranno effettuare versamenti e associare una carta di debito.

Opinioni e Informazioni Migliori Conto Deposito

Conto Deposito Rendimax: per 18 mesi un risparmio al TOP Promozione Conto deposito Rendimax Rendimax, il conto deposito online di Banca IFIS, lancia una promozione dedicata a chiunque voglia approfittare di un alto tasso redditizio associato a solidità ed a sicurezza. Per chi è alla ricerca di un impiego remunerativo a cui affidare la liquidità per...
Conto Deposito: i trend del 2018 / 2019 La gestione degli italiani per i propri risparmi In tempo di crisi, è pratica comune per gli italiani tenere i soldi in cassaforte o nelle banche. Veniamo infatti spesso chiamati come popolo di formichine. Anche per questo motivo, stiamo assistendo ad un boom per quel che riguarda i conti di deposi...
Conto Deposito Intesa Sanpaolo Banca Intesa: cos'è un conto deposito Quando si parla di conti bancari, il più delle volte si pensa al tipico conto corrente; i risparmiatori più informati, invece, di certo sapranno cosa sia un conto deposito. Un conto di deposito altro non è che un conto corrente con funzionalità limitate, creat...
Conto deposito Unicredit Parliamo, oggi, di Unicredit e del suo speciale conto deposito. Secondo gli ultimi dati statistici, la maggior parte degli italiani tiene i propri risparmi direttamente sul conto corrente. Questo avviene un po’ per pigrizia, un po’ per paura di sbagliare il tipo di investimento, un po’ perché in que...
Il conto corrente bancario