Il miglior conto deposito 2018: le proposte degli istituti di credito e dei gruppi bancari.

Le caratteristiche principali del conto deposito

Il conto deposito è una forma di investimento molto diffusa in Italia, che permette di ottenere un rendimento elevato sui capitali investiti. Per aprire un conto deposito è necessario possedere un conto corrente presso il proprio istituto di credito, così da poter decidere di convogliare i risparmi e ottenere dei profitti. Aprendo un conto deposito è possibile effettuare solo due tipi di operazioni: versamenti e prelievi solo dal conto corrente principale, infatti le somme depositate in un conto deposito sono vincolate per un determinato periodo di tempo.

E’ importante ricordare che non è possibile prelevare più della liquidità disponibile sul conto deposito, ma che non è necessario fornire nessuna particolare garanzia per aprirlo. I conti deposito sono la tipologia di investimento preferita dai piccoli risparmiatori poiché i rischi sul capitale investito sono davvero minimi, infatti si potrebbe perdere l’investimento solo nel caso di insolvibilità della banca.

Il conto deposito è un contratto che il risparmiatore stipula con l’istituto di credito e per aprirlo bisogna fornire alcuni dati sensibili: documento di identità, codice fiscale, estremi del conto corrente tradizionale o di appoggio, mentre non è necessario fornire la documentazione reddituale e nessuna garanzia.

Come scegliere il conto deposito migliore

Prima di stipulare un contratto di deposito è importante informarsi sulle condizione economiche applicate dalla banca, quali sono le spese di gestione o di apertura/chiusura, il tasso di interesse applicato sul capitale investito. Alcune banche offrono ai loro clienti delle condizioni particolarmente vantaggiose se si vincolano i risparmi per un determinato periodo di tempo.

Se si sceglie di vincolare le somme per un periodo, non è possibile svincolarle senza pagare una penale e perdere gli interessi maturati negli anni, quindi è meglio adottare questa forma di investimento solo se non si ha bisogno nell’immediato del capitale investito.

Per scegliere quindi il conto deposito più vantaggioso è opportuno richiedere diversi preventivi e solo in seguito valutare presso quale banca aprirlo.

I conti deposito migliori di Gennaio 2018

Dopo aver analizzato diversi conti deposito, sono stati individuati alcuni che garantiscono tassi di interesse davvero vantaggiosi: Conto IoScelgo di Santander Bank, Conto Bancadinamica e Conto Widiba. Tutti e tre i conti prevedono un deposito vincolato per un preciso periodo di tempo ma offrono diversi tassi di interesse e agevolazioni.

Il Conto IoScelgo di Santander Consumer Bank non prevede spese di apertura e di chiusura del conto, ma solo l’imposta di bollo sulle somme depositate pari allo 0,20%. Per aprire un Conto IoScelgo è necessario versare un capitale iniziale di 500,00 euro e gli interessi variano in base al vincolo temporale: 1,50% di interesse lordo per 12 mesi, 1,60% per 24 mesi e 1,80% per 36 mesi.

Il Conto BancaDinamica può essere aperto esclusivamente online e non prevede nessuna spesa di apertura/chiusura o gestione, tranne imposta di bollo prevista per legge sulle somme depositate. Il capitale minimo da investire è di 1,000 € e il tasso di interesse varia in base al vincolo stabilito: 1,00% sul deposito a 3 mesi, 1,10% per 6 mesi e 1,35% per 12 mesi. E’ possibile aprire anche un conto deposito non vincolato (Vivi Libero) che prevede un tasso di interesse dello 0,50% per 12 mesi.

Il Conto Widiba come tutti gli altri non prevede costi di apertura/chiusura e il deposito minimo è stabilito nell’importo di 1.000 €.
Il conto Widiba vincolato prevede un tasso di interesse dello 0,70% per i primi 3 mesi, dello 0,90% per 6 mesi, dell’1,10% per 12 mesi e dell’1,30% per 18 mesi. Se le somme depositate vengono svincolate prima della scadenza, l’interessa applicato da Widiba sarà quello base (0,70%).

Il miglior conto deposito

Tra le tantissime proposte di conto deposito vi è uno che spicca nettamente sugli altri, per le sue condizioni vantaggiose e per le sue spese davvero irrisorie: il conto Arancio di ING Direct. Innanzitutto è molto semplice aprire un conto Arancio, grazie anche alla possibilità di farlo direttamente online semplicemente inserendo i propri dati personali.

Dopo aver inserito i propri dati, basterà firmare e inviare il contratto per posta ed effettuare il primo bonifico sul nuovo conto deposito. Il conto Arancio non prevede nessuna spesa sia per l’apertura che per la chiusura del conto, inoltre non sono previste commissioni per il deposito e il prelievo delle somme e per il rendiconto finanziario.

Un’opportunità molto vantaggiosa per chi decide di aprire un conto Arancio è quella di aderire al programma Arancio+ che permette di usufruire del tasso di interesse del 2% sulle somme depositate se si di decide di accreditare la pensione o lo stipendio. Il deposito vincolato Arancio+ prevede la liquidazione degli interessi solo allo scadere del tempo previsto. Per il conto Arancio base il tasso di interesse netto è dello 0,10%, questo parametro aumenta se le somme vengono depositate per un intervallo di 12-60 mesi.

Opinioni e Informazioni Migliori Conto Deposito

Conto Deposito: i trend del 2018 / 2019 La gestione degli italiani per i propri risparmi In tempo di crisi, è pratica comune per gli italiani tenere i soldi in cassaforte o nelle banche. Veniamo infatti spesso chiamati come popolo di formichine. Anche per questo motivo, stiamo assistendo ad un boom per quel che riguarda i conti di deposi...
Il conto corrente bancario: info e novità 2018 Il conto corrente bancario sembra dover affrontare dure sfide per l’anno appena iniziato. A differenza dei tassi sui mutui che stanno godendo di un buon periodo, i costi dei conti correnti sono aumentati. Per questo strumento di risparmio, uno dei più adoperati dai cittadini, sembrano esserci nov...
Conto Deposito Intesa Sanpaolo Banca Intesa: cos'è un conto deposito Quando si parla di conti bancari, il più delle volte si pensa al tipico conto corrente; i risparmiatori più informati, invece, di certo sapranno cosa sia un conto deposito. Un conto di deposito altro non è che un conto corrente con funzionalità limitate, creat...
Conto deposito Unicredit Parliamo, oggi, di Unicredit e del suo speciale conto deposito. Secondo gli ultimi dati statistici, la maggior parte degli italiani tiene i propri risparmi direttamente sul conto corrente. Questo avviene un po’ per pigrizia, un po’ per paura di sbagliare il tipo di investimento, un po’ perché in que...