Calcolo Interessi Conto Deposito: come calcolare il rendimento finale?

Confronta i migliori conti deposito 2019

Prima di aprire un conto deposito può essere utile capire come effettuare il calcolo interessi conto deposito.

In realtà quantificarlo non è difficile infatti è sufficiente tener conto del tasso di interesse al netto delle tasse.

Il rendimento viene quantificato moltiplicando la somma depositata per l’interesse netto, dividendo il tutto per 100.  Dal risultato è necessario sottrarre altre eventuali spese.

Calcolo Interessi Conto Deposito: come calcolare l’interesse netto

Tutti i possessori di un conto deposito hanno la possibilità di compiere il calcolo interessi conto deposito. Sono sufficienti pochi accorgimenti.

Tuttavia prima di capire come fare è necessario precisare che di solito molte banche pubblicizzano e sponsorizzano un tasso di interesse che corrisponde alla cifra lorda. Tale tasso non corrisponde alla reale redditività del conto.

Al contrario ciò che bisogna considerare è il tasso di interesse netto, ossia quello in cui le tasse ed eventuali altre spese sono state sottratte.

L’applicazione del tasso e il calcolo del rendimento è un’operazione molto semplice. Cerchiamo di spiegarla con un esempio, ipotizzando di calcolare il rendimento finale di un conto deposito annuo di 5.000€ e un tasso di interesse attivo netto al 3%.

Il calcolo interessi conto deposito si quantifica moltiplicando 5.000 per 3 e dividendo per 100. Quindi il rendimento totale generato dal conto deposito sarà di 150.00 in un anno.

Calcolo Interessi Conto Deposito Vincolato

In determinate situazioni il calcolo interessi conto deposito non è così semplice e banale in quanto il tasso di interesse netto applicato può variare in date situazioni.

Ma quali sono le circostanze in cui può accadere? Si fa chiaramente riferimento a un conto deposito vincolato, in cui la banca assicura un tasso di interesse attivo a patto che il cliente non richieda le cifre depositate per un certo lasso di tempo.

Si possono quindi verificare due situazioni:

  • se il vincolo viene rispettato per tutta la sua durata il tasso di interesse da applicare sarà quello maggiore possibile stabilito in fase contrattuale;
  • se il titolare dovesse ritirare i soldi prima della scadenza del vincolo la banca potrà applicare alle cifre depositate un tasso di interesse netto minore rispetto a quello massimo.

Cosa valutare oltre al rendimento finale?

Tuttavia, oltre a cercare l’offerta con il miglior tasso e a verificare se l’offerta prevede specifici vincoli sulle cifre depositate, ci sono altri aspetti da analizzare per aprire un conto deposito, ossia:

  • le spese di gestione, capire quindi se sono previsti o meno dei costi legate al conto;
  • la modalità di erogazione degli interessi, verificare quando vengono erogati, se su base trimestrale o in anticipo.

 

Opinioni e Informazioni Migliori Conto Deposito

Conto deposito migliore 2020 Al giorno d'oggi risparmiare denaro è diventata un impresa ardua, ci sono continue spese che si presentano di punto in bianco e spesso queste ultime, superano anche di tanto le entrate. Se risparmiare soldi è vista come una cosa difficile, farli fruttare e guadagnare è una prospettiva quasi utopica,...
Conto deposito Unicredit Parliamo, oggi, di Unicredit e del suo speciale conto deposito. Secondo gli ultimi dati statistici, la maggior parte degli italiani tiene i propri risparmi direttamente sul conto corrente. Questo avviene un po’ per pigrizia, un po’ per paura di sbagliare il tipo di investimento, un po’ perché in que...
Conto Deposito Rendimax: per 18 mesi un risparmio al TOP Promozione Conto deposito Rendimax Rendimax, il conto deposito online di Banca IFIS, lancia una promozione dedicata a chiunque voglia approfittare di un alto tasso redditizio associato a solidità ed a sicurezza. Per chi è alla ricerca di un impiego remunerativo a cui affidare la liquidità per...
Conto Deposito: i trend del 2019 La gestione degli italiani per i propri risparmi In tempo di crisi, è pratica comune per gli italiani tenere i soldi in cassaforte o nelle banche. Veniamo infatti spesso chiamati come popolo di formichine. Anche per questo motivo, stiamo assistendo ad un boom per quel che riguarda i conti di deposi...